DIY

Ghirlanda luminosa da paura: fantasmi di carta

17 Ottobre 2019

Come realizzare una ghirlanda luminosa da paura per la festa di Halloween 

Si avvicina la notte più spaventosa dell’anno: la notte delle streghe! Fervono i preparativi e i fantasmi di carta si preparano per la loro serata, per la notte di Halloween.

Ogni paese ha i suoi festeggiamenti, ma per la stragrande maggioranza dei bambini Halloween vuol dire indossare maschere terrificanti e poter chiedere dolciumi e caramelle con la simpatica domanda “Dolcetto o scherzetto?”

Se ad accompagnare i bambini è una combriccola di fantasmi, di carta e luminosa, con facce da zombi il divertimento per i più piccoli è assicurato!

Costruire una ghirlanda luminosa da paura è facilissimo.

Ho preparato questo piccolo tutorial, fotografico, veloce e facile facile per realizzare la combriccola di fantasmi di carta luminosi che renderà la notte di Halloween  spaventosa e magica insieme!

Per fare la ghirlanda luminosa dovrai procurarti: Per fare la ghirlanda luminosa dovrai procurarti:

  • bustine bianche (il tipico sacchetto del pane)
  • un filo di luci
  • forbici
  • un pennarello nero

I passaggi sono pochi, semplici e veloci.

Per prima cosa taglia la busta in maniera irregolare, a zig zag, come fosse il vestito del fantasma.

Disegna le facce più buffe e spaventose che ti vengono in mente. Io mi sono impegnata ma più le guardo e più mi sorridono.

Una volta terminati i disegni, fai un taglietto al centro che ti permetta di far entrare la luce nel sacchetto. Io ho usato delle luci led che, dunque, non riscaldano e non c’è pericolo a contatto con la carta. A questo punto la ghirlanda è quasi completa. Apri leggermente il sacchetto quasi a gonfiare Sir Fantasma e fai passare la luce all’interno del foro centrale. Puoi decidere di far entrare anche più di una luce per ogni fantasma ma ricordati di fissare il filo con un pezzetto di scotch che chiuda il buchino, soprattutto se le luci che usi sono piccole. E voilà la ghirlanda luminosa da paura, è pronta!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply